Aiuti di stato

Aiuti di stato

 

Hai reso pubblico l’elenco degli aiuti di stato ricevuti dalla tua azienda?

 

È un obbligo da ottemperare entro il 30 giugno di ogni anno.

Fallo ora se ancora non ci sei riuscito!

 

 

Secondo la legge 124/2017 le aziende sono tenute a pubblicizzare l’elenco degli aiuti di stato ricevuti. La scadenza è prevista al 30 giugno di ogni anno, con pena sanzionatoria per chi non dovesse ottemperare tale obbligo.

Nonostante siano trascorsi cinque anni, sono molte le aziende che non si sono ancora adeguate a questa legge o non ne sono a conoscenza. Cerchiamo di fare chiarezza.

 

NON si è obbligati a pubblicare l’elenco degli aiuti ricevuti in caso di:

  • Contributi al di sotto dei 10.000 euro;
  • Contributi / finanziamenti Covid.

 

L’obbligo per le società di capitale si intende assolto tramite l’indicazione dei contributi ricevuti nella nota integrativa al bilancio annuale.

I soggetti che redigono il bilancio in forma abbreviata o che comunque non sono tenuti alla redazione della nota integrativa devono, invece, assolvere l’obbligo di comunicazione delle erogazioni ricevute, pubblicandone provenienza e importi sul proprio sito o portale aziendale, oppure sui portali dell’associazione di categoria di appartenenza.

Se vuoi capire meglio se rientri tra le aziende e imprenditori che devono adeguarsi alla normativa, per la quale dal 2022 sono previste sanzioni per gli inadempienti, oppure se hai intenzione di pubblicare l’elenco dei contributi ricevuti sul tuo sito, Cedam ti presta consulenza e ti aiuta nella scelta del contenuto più adatto e modalità di pubblicazione.

Questa potrà divenire anche occasione di comunicazione di prestigio con la tua audience.

Compila il form per ricevere la nostra consulenza o il servizio di pubblicazione dell’elenco di aiuti di stato.

 

 

 

 


    Leggi Informativa del Form Contatti